Anvgd-Genova_basovizza_viaggio_2018

Si è conclusa da poche ore l’avventura degli studenti vincitori del XVII concorso promosso da l’Assemblea Legislativa di Regione Liguria “Il sacrificio degli Italiani di Venezia Giulia e Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i diritti dei popoli”. I ragazzi, accompagnati dai rappresentanti di Regione Liguria e quelli dell’Ass. naz. Venezia Giulia e Dalmazia, hanno toccato con mano la storia del confine orientale d’Italia, iniziando dai sacrari della prima guerra mondiale di Redipuglia e Oslavia. Sotto la guida Dott. Traverso, abilissimo nell’individuare il miglior percorso storico-culturale possibile, la comitiva ha raggiunto Gorizia, Trieste, Fiume, Rovigno, Pola, Parenzo, Pisino e Capodistria. Liete sorprese sono risultate essere anche le tappe a Santa Domenica di Visinada, dove riposa Norma Cossetto, e alla cittadina di Buie. Nella settimana trascorsa, gli studenti hanno visitato le scuole medie superiori italiane di Fiume – dove era presente anche il Console Generale Paolo Palminteri – di Rovigno, di Pola e di Buie ricevendo un caloroso benvenuto da alunni e dai dirigenti scolastici. Momenti emotivamente forti sono stati quelli delle visite alle foibe di Basovizza, di Monrupino e alla Risiera di San Saba, superati forse solo dall’orrido di Pisino, dove molti nostri connazionali morirono per mano del “tribunale del popolo” avente sede proprio nel Castello Montecuccoli a lato della foiba. Azzeccata l’idea risalente a qualche anno fa, e divenuta poi usanza, di Mino Ronzitti – oggi presidente dell’ILSREC, Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea di gettare una coppia di corone nel precipizio a ricordo dei tanti italiani che seguirono lo stesso percorso. L’incalzante e esauriente narrazione degli avvenimenti storici da parte del Dott. Traverso è stata integrata dalle testimonianze di Fulvio Mohoratz, unico esule della comitiva. Mohoratz ha trasmesso ai partecipanti non solo le esperienze vissute con grande trasporto emotivo, ma ha saputo offrire spunti di riflessione sulla natura stessa della verità. 

Close